Sviluppo Regione Campania, dal POR Fesr 2014-2020 oltre 4 miliardi di fondi europei per la crescita della regione

por fesr campania
Ecco le direttrici principali del POR Fesr della Regione Campania per la programmazione 2014-2020. La dotazione finanziaria complessiva supera i 4 miliardi (4.113.545.843€) di fondi europei indiretti per la strategia di sviluppo regionale campano.

Innovazione e sostegno alla competitività 1.216.221.088€ (30%)
– Ricerca e innovazione: Potenziare le infrastrutture di ricerca e valorizzare il ruolo di sintesi dei Distretti ad alta tecnologia anche per garantire una valorizzazione diffusa del sistema regionale dell’innovazione e lo sviluppo di mercati emergenti. Favorire l’agglomerazione di soggetti in una logica di filiera tecnologica
– ICT e Agenda digitale: Promuovere lo sviluppo – attraverso il miglioramento della produttività delle imprese e dell’efficienza della pubblica amministrazione – e supportare l’inclusione sociale – attraverso la partecipazione diffusa ai benefici della società della conoscenza. Favorire Migliorare le capacità di utilizzo da parte di cittadini, imprese e PA delle tecnologie dell’informazione
– Competitività del sistema produttivo: Consolidare le realtà produttive esistenti e rinnovare la base produttiva, per sviluppare il sistema produttivo garantendo la riduzione degli impatti
ambientali del sistema produttivo, la valorizzazione degli asset naturali e culturali e l’incremento della competitività delle destinazioni turistiche

Ambiente, patrimonio culturale e trasporti 2.206.227.662€ (53%)
– Energia sostenibile: Massimizzare il risparmio energetico complessivo: riducendo i consumi negli edifici e nelle strutture pubbliche o a uso pubblico, anche residenziali; attuando una riqualificazione energetica degli impianti e delle strutture produttive, promuovendo la sostituzione degli impianti e dei macchinari con modelli più nuovi ed efficienti. Razionalizzare la crescita delle fonti diffuse di energia rinnovabile dotando le reti di distribuzione di tecnologie intelligenti (smart grids). Potenziare i servizi di mobilità sostenibile e sistemi di interscambio
– Prevenzione rischi naturali e antropici: Mettere in sicurezza la popolazione a rischio sismico e vulcanico e prevenire il rischio idrogeologico attraverso azioni di messa in sicurezza degli edifici
e di sviluppo di sistemi di prevenzione con particolare riferimento alle aree interne e con interventi di messa in sicurezza del territorio, di contrasto all’erosione delle coste e di manutenzione straordinaria dei reticoli idraulici
– Tutela e valorizzazione del patrimonio naturale e culturale: Completare la gestione del ciclo rifiuti; migliorare il servizio idrico integrato regionale – riducendo gli sprechi e innalzando il livello di qualità dei corpi idrici, per assicurare i servizi ambientali necessari ad un contesto produttivo e di cittadinanza adeguati. Valorizzare il territorio regionale a fini turistici
attraverso la protezione delle aree protette e della biodiversità, la valorizzazione del patrimonio culturale e storico regionale
– Trasporti: Rafforzare il sistema dei trasporti regionali; garantire l’accessibilità di persone e merci all’intero territorio regionale; migliorare l’interconnessione dei Sistemi Territoriali Locali con quelli nazionali, interregionali e infraregionali; migliorare il sistema portuale ed interportuale campano; realizzare sistemi alternativi di trasporto per aree sensibili.

Welfare 301.719.042€ (8%)
– Inclusione sociale: Sostenere le fasce disagiate e sviluppare i servizi socio-sanitari innovativi superando la logica assistenziale e puntando a stimolare la capacità di progettazione, sensibilità e azione per i temi dell’inclusione sociale del terzo settore, rafforzando i servizi per l’infanzia e l’integrazione dei servizi socio-sanitari per gli anziani non autosufficienti anche al fine di sostenere il lavoro femminile. Incrementare gli alloggi sociali e le forme innovative di residenzialità. Riorganizzare i servizi socio-sanitari in termini di innovazione sociale e di territorialità
– Infrastrutture per il sistema regionale dell’istruzione: Rafforzare l’attrattività e la funzionalità degli istituti scolastici al fine di ridurre il tasso di abbandono scolastico e facilitare l’accesso al mercato del lavoro attraverso interventi di riqualificazione degli edifici.

Sviluppo urbano sostenibile 286.030.268€ (7%)
– Sviluppo urbano sostenibile: Azioni di modernizzazione delle funzioni dei servizi urbani, potenziare, sostenere e attrarre l’insediamento di segmenti locali pregiati di filiere produttive globali, favorire la crescita di servizi avanzati e sviluppare le potenzialità culturali.

Assistenza tecnica 103.347.783€ (2%)
– Assistenza tecnica: Sostegno e supporto alle strutture di presidio della programmazione.

Per maggiori informazioni info@sviluppocampaniaeuropa.it

Related posts

Top